NEWS: Invio e ricezione di fatture, ordini e DDT attraverso la rete PEPPOL

Il progetto PEPPOL (Pan-European Public Procurement On Line) ha lo scopo  di consentire alle imprese europee di operare nei processi di approvvigionamento con le Pubbliche Amministrazioni acquirenti in maniera facile ed elettronica, aumentando in tal modo le opportunità per una maggiore concorrenza nei contratti pubblici e offrendo un miglior rapporto qualità-prezzo a vantaggio dei contribuenti.

La rete PEPPOL offre un’infrastruttura IT basata su standard aperti e costituita da una rete di nodi (Access Point) a cui gli operatori economici pubblici e privati europei possono dialogare e cooperare tra di loro in maniera trasparente attraverso un modello di collaborazione open source basato su formati e protocolli di comunicazione standard, scambiando con modalità sicure e affidabili i documenti di eProcurement in formati elettronici unificati (basati su UBL e CEN/BII), quali ad esempio cataloghi e listini, ordini, documenti di trasporto (DDT), fatture e altro.

Per tutti i partecipanti pubblici in Emilia Romagna le funzioni di Access Point (AP) e Service Metadata Publisher (SMP) sono svolte dal Nodo Telematico di Interscambio gestito da Intercent-ER.

I partecipanti privati possono scegliere un intermediario italiano che si sia dotato di un AP e/o di un SMP oppure utilizzare un qualunque AP/SMP provider tra quelli accreditati da OpenPEPPOL.

I nostri clienti possono ricevere ordini e fatture o inviare DDT,  anche emessi in formato PDF, utilizzando il nostro servizio READY PEPPOL.

Oggi è obbligatorio per il Sistema Sanitario dell’Emilia Romagna e per quello Britannico, domani lo sarà per tutta la pubblica Amministrazione della Comunità Europea.

UA-30845888-1